Da questa pagina è possibile effettuare il download degli esercizi scritti (prove d’esame). Ove possibile, verrà fornito anche lo svolgimento e le soluzioni numeriche.

 

  • Macchine e Convertitori-esonero del 29 Maggio 2008
    prova d’esonero del 29 Maggio 2008 con due problemi numerici: il primo sulla macchina asincrona ed il secondo su quella sincrona.
  • Macchine e Convertitori-esame del 9 Giugno 2008
    La prima prova subito dopo la fine del corso. Quest’anno il numero di quelli che hanno superato le prove di esonero in itinere è stato molto basso.
  •  Macchine e Convertitori-esame del 26 Giugno 2008
    Questa prova d’esame è stata considerata dagli Allievi particolarmente difficile.
    In realtà, studiandola un po’, ci si accorge che richiede due sole abilità:
    1. la stesura e la soluzione di un sistema di equazioni due per due;
    2. l’uso non di una grandezza incognita ma della somma di due grandezze incognite.
    Non sembra un problema irrisolubile per dei tecnici che si troveranno spesso – e molto presto, purtroppo per loro – in situazioni assai più complicate …
  •  Macchine e Convertitori-esame del 15 Luglio 2008
    un’altra prova scritta che gli Allievi hanno considerato difficile. In realtà, il Quesito 2 (quello ritenuto il più complicato) richiede soltanto di analizzare lo stesso circuito equivalente con differenti ipotesi legate alla condizione di funzionamento. Proprio per semplificare Loro la vita, i due quesiti, pur essendo relativi a due differenti macchine, sono stati concepiti in maniera tale da richiedere l’analisi di due circuiti equivalenti praticamente uguali.
  • Macchine e Convertitori-esame del 10 Settembre 2008
    Un vero scritto dopo-vacanze. Lineare, chiaro, tranquillo. Nella stesura originale c’è una nota: potrebbe essere utilizzato in una prova in itinere.
  • LINGUA SPAGNOLA – prova scritta d’esame del 29 Settembre 2008
    Ebbene si,faccio anche questo.”La Patria si serve anche facendo gli esami di spagnolo”. Chissà perché, inesorabile come un lampo, ugualmente folgorante e inarrestabile, illumina la mia mente il principe Antonio De Curtis. In “Totò, Peppino e la malafemmina”, Con Peppino de Filippo era arrivato a Milano. In Piazza del Duomo, di fronte ad un ghisa (che i due scambiano per un generale austriaco), Peppino ha un sussulto di razionalità, e chiede a Totò: “Ma tu la parli questa lingua?” Però Totò non è mai sfiorato dal dubbio; lo guarda quasi con ribrezzo, e gli risponde, con supremo disprezzo: “E certo, ci ho avuto un amico prigioniero in Germania”.
    Mentre Totò e Peppino (i fratelli Caponi) continuano a cercare la malafemmina per Milano, mi assolgono tre domande. La prima domanda: sono forse io, Totò? La seconda: se io sono Totò, chi è Peppino? E la terza, probabilmente la più inesorabile, certamente quella con la risposta più scabrosa: chi è il ghisa?
  •  Macchine e Convertitori-esame del 8 Gennaio 2009
    I risultati di questa prova sono stati deludenti. Eppure si trattava di esercizi standard, molto simili a quelli delle prove precedenti.
  • LINGUA SPAGNOLA – prova scritta 8 Gennaio 2009
    Un successone. Stavolta sono venuti anche da un’altra Facoltà, per questo esame (!). E mi hanno detto anche che era difficile. Ah, noi ingegneri …
  •  Macchine e Convertitori-esame del 26 Febbraio 2009
    Be’, stavolta era proprio difficile sostenere che gli esercizi erano difficili.
  •  Macchine e Convertitori-esonero dell’1 Aprile 2009
    E’ stato un caso: la prova d’esonero si doveva svolgere due giorni prima (il 30 Marzo), ma all’ultimo minuto la Presidenza ha deciso che l’aula 40 serviva ad un’altra incombenza, e così l’esonero è stato spostato al primo Aprile. A quel punto, sembrava un segnale del destino: uno scherzetto bisognava proprio farlo. Allora, sui compiti distribuiti agli Allievi, in alto a destra, c’era scritto un simbolo: alfa, beta, gamma, delta. Poi abbiamo detto che ad ogni simbolo corrispondeva un compito diverso, che i problemi erano uguali ma tutti con dati differenti, che in pratica c’erano quattro compiti, che copiare era difficile, che anzi era molto probabile sbagliare nel copiare, e che chi correggeva se ne sarebbe sicuramente accorto. Abbiamo anche minacciato di appioppare il temutissimo compito zeta, praticamente non risolubile, con formulazione impossibile e domande incomprensibili, che rappresenta un ostacolo insormontabile per la conquista della sospirata sufficienza agli esoneri, quella che permette – in pratica – di superare l’esame in preappello con un bel voto. E abbiamo favoleggiato: a memoria d’uomo, o meglio, di Studente, mai essere umano che abbia avuto in sorte tre compiti zeta nelle tre prove d’esonero è riuscito a prendere le tre sufficienze necessarie per l’esonero dallo scritto. Una vera jattura, una minaccia crudele.In realtà i compiti differenti erano soltanto due: infatti l’alfa era uguale al gamma, e il beta al delta (a parte il compito zeta). Ecco perché su una delle soluzioni del compito (qui allegate) c’è scritto alfa – gamma e su un altro beta – delta.Il testo del compito zeta è riportato di seguito. Abbiamo messo in rete solo il testo e non la soluzione. E un motivo c’è: durante la prova d’esonero, le Ragazze ed i Ragazzi sono stati degli angeli, e alla fine il famigerato e temutissimo compito zeta non lo abbiamo appioppato a nessuno…
  • 01-04-2009 – esonero z
    Ed eccolo il temuto compito zeta! Parte quasi bene; si incarta un po’ sulle frequenze, ma poi tira fuori dei dati assolutamente incongruenti. E fa – come si vede – delle domande totalmente demenziali. Per finire, una lunga richiesta di informazioni sconclusionate all’improbabile candidato.
    Anche se, secondo chi scrive, per alcuni candidati (ma una piccola parte, veramente!) il compito zeta era del tutto incomprensibile esattamente come gli altri (quelli da alfa a delta, per intenderci)…
    Però la domanda 7 sub 2 non è poi così stupida. Perchè Ethelberta è realmente un nome glorioso. E sorge una domanda, spontanea, inarrestabile, più che giustificata: perchè questo nome è così importante? Chi è il grande personaggio che lo portava (e lo porta)?
    Domanda non semplice, domanda seria: risposta quasi impossibile, perchè qui non c’è una rete per salvare chi deve rispondere, qui la materia bisogna saperla veramente. Per questa ragione, a parte gli scherzi, questa domanda vale – da sola – tutti e trenta i punti dello scritto. Ah, Ethelberta …
  • prova d’esonero del 28 Aprile 2009
    Nell’ultima prova di esonero, i Ragazzi (ma anche le Ragazze) erano stati un po’ – si può dire? – turbolenti. Allora è stato necessario pensare a una prova che favorisse alle stesse Ragazze ed agli stessi Ragazzi un po’ più di concentrazione. Così è stato preparato un esercizio con differenti dati di ingresso, e quindi con soluzioni mai coincidenti. In pratica, sono stati proposti ottanta esercizi uguali ma con ottanta gruppi di dati iniziali distinti. Certo, correggere ottanta compiti diversi non è una passeggiata; allora è stato programmato un file Excel con la soluzione. Utilizzando questo file con gli opportuni dati iniziali è possibile risolvere il singolo compito.
    Che non si farebbe per farli contenti!
  • Macchine e Convertitori-esonero dell’8 Maggio 2009
    Uno aveva avuto un incidente, un altro non si era proprio svegliato, un altro non si sa. Allora c’è stato un secondo secondo esonero. Cioè un’altra prova (la seconda, perchè la prima era stata fatta il 28 Aprile) per il secondo esonero, che dovrebbero essere tre in tutto. Speriamo che il terzo esonero sia più clemente, che cioè non ci sia, oltre al terzo esonero, un secondo-terzo esonero e infine un terzo-terzo esonero.
  •  Macchine e Convertitori-esonero del 28 Maggio 2009
    Ultimo esonero per l’ultimo corso di “Macchine e Convertitori di Energia Elettrica” al II anno. C’era da sperare che alla fine ci si ritrovasse tutti con gli occhi un po’ lucidi, un arrivederci tra vecchi amici, una mezza specie di festa.
    Invece no, la solita guerriglia a base di sussurri, libri aperti sulle ginocchia, calcolatrici con il bluetooth, pezzetti di carta, uno che si sacrifica e va a fare al professore una domanda strampalata, tipo la corrente concatenata, così quello si infervora e comincia a spiegare, si distrae e tutti gli altri copiano a manetta. Solite storie.
    Ne “La scuola”, c’è Scardini (quello che fa la mosca) che, durante un intervallo degli scrutini, chiede a Silvio Orlando: “Ma mi hanno bocciato?”. E Silvio Orlando: “Ancora no.”
  • Macchine e Convertitori-esame del 25 Giugno 2009
    Non proprio un successone. Hanno consegnato in pochi. Un fatto strano: in uno degli elaborati, la una coppia all’avviamento era di 150 Nm mentre la coppia massima era di 14 Nm. Quanto è grande, Madre Natura! Tu pensi di aver trovato il massimo, poi trovi un’altro massimo, poi ancora …
    Come dice Renato? “Quando alfine hai raggiunto il tuo culmine / alle spalle crudele colpisce …” Quanti ne conosco!
  • Macchine e Convertitori-soluzioni del 25 Giugno 2009
    Il file Excel con la soluzione dell’esercizio sull’asincrono nella prova d’esame del 25 Giugno 2009.
  • Macchine e Convertitori-esame del 15 Luglio 2009
    testo e soluzione della prova d’esame del 15 Luglio 2009 con due problemi numerici: il primo sul trasformatore ed il secondo su quella sincrona. Essendo il secondo appello della sessione estiva, è stata preparata una prova scritta non particolarmente impegnativa.
  •  Prova di lingua spagnola- 22 Settembre 2009
    La prossima prova d’esame sarebbe molto bello ritradurre in spagnolo qualcosa di più armonioso. Garcia Lorca, ad esempio. “Entre italiano /y flamenco, /¿cómo cantaría / aquel Silverio? /La densa miel de Italia /con el limón nuestro, /iba en el hondo llanto /del siguiriyero. /Su grito fue terrible. /Los viejos /dicen que se erizaban /los cabellos, /y se abría el azogue /de los espejos./ Pasaba por los tonos /sin romperlos. /Y fue un creador /y un jardinero. /Un creador de glorietas / para el silencio.”
  • Macchine e Convertitori-esame del 19 Ottobre 2009
    prova d’esame “autunnale”. Atmosfera decadente, clima nebbioso, da qualche parte odore di mosto?; e comunque il pomeriggio non aiuta. “Tra le rossastre nubi/Stormi d’uccelli neri,/Com’esuli pensieri,/Nel vespero migrar”. E mica solo Garcia Lorca, c’è anche Giosué Carducci!
  •  Macchine e Convertitori-esonero 8 Aprile 2010
    Ragazze e ragazzi: preparate/i e diligenti. Bravi, precisi, puntuali (“Magri e famelici”, avrebbe detto Massimo Decimo Meridio). Nonostante l’ora (dalle 19 alle 21, non c’erano aule!),nonostante non fosse passato neppure un mese dalla prima volta che avevano sentito parlare di un trasformatore. Sarà una grande annata? Le premesse ci sono, ma per affermarlo con forza aspettiamo il secondo esonero.
  • Macchine e Convertitori-soluzioni esonero 8 Aprile 2010
    Il file Excel con le soluzioni numeriche della prova d’esonero.
  •  Macchine e Convertitori-esonero del 5 Maggio 2010
    Un esercizio abbastanza semplice. Ormai, non li ferma più nessuno. Notevoli alcuni teoremi, originali ma estremamente innovativi. Qualche esempio? Coppia massima / coppia nominale = 0.95; V quadrato = Zeta per I quadrato.
  • Macchine e Convertitori-soluzioni esonero 5 Maggio 2010
    Il file Excel con le soluzioni numeriche della prova d’esonero.
  •  Macchine e Convertitori-esonero del 4 Giugno 2010
    Ultima prova d’esonero, 04.06.2010. Grandi, le mie ragazze ed i miei ragazzi! Soltanto tre mesi fa non avevano mai visto una macchina elettrica, e oggi sono degli abilissimi tecnici della conversione elettromeccanica dell’energia. Certo, manca ancora un po’ di esperienza: ma si faranno. Se qualcuno, in questa società, vuole delle certezze, venga a trovarci in aula.
  • Macchine e Convertitori – 3 esonero AA 2009-2010
    Il file Excel con le soluzioni numeriche della prova d’esonero del 04.06.2010
  • MAE- ME – 1 esonero AA 2011-2012 
    Il primo esonero per i corsi di Macchine e Azionamenti Elettrici – Macchine Elettriche.Sembrava necessario dare una piccola scossa alle Ragazze ed ai Ragazzi, così è stata messa su una prova standard ma con un quesito un po’ più difficile degli altri, il 7. Niente di trascendentale, sia chiaro, solo che si trattava un argomento che a lezione non era uscito fuori.Bisognava risolvere un problema non standard, niente di più.Hanno risposto solo in due (a proposito: complimenti!,veramente bravi).Però sarebbe ingiusto non tenere conto della difficoltà della domanda: facciamo finta che la colpa sia metà di chi ha preparato il compito e metà di chi non lo ha saputo risolvere, e moltiplichiamo ogni voto per 28/26. Tranne che per quei due, però.
  • MCEE – 1 esonero AA 2011-2012
    Il corso della triennale non è più attivo dall’A.A. 2009-2010; ma ci sono ancora molti ragazzi/e che devono fare l’esame.Alcuni di loro seguono parte del corso da 9 CFU della magistrale; allora è sembrato naturale aiutarli un poco,preparando anche per loro degli esoneri dallo scritto,prova mai semplice, anzi, quasi sempre – come dire?- temibile.
  • MAE-ME – 1 esonero AA 2011-2012- soluzione Excel
    Il file Excel con la soluzione della prova d’esonero. Per limitare i danni (cioè per tentare di impedire le copiature a manetta,gente che proprio si dettava i risultati, su in alto c’era uno con un megafono) è stata preparata una prova con differenti set di dati di ingresso.Quindi nel file Excel è necessario inserire i dati del proprio problema. ATTENZIONE: per la domanda 7 è stata prodotta una sola procedura di soluzione: quando si ipotizza che il grado di carico in A sia maggiore del grado di carico in B. E se, a conti fatti, si dovesse verificare il contrario? No fear: basta scambiare nei dati in ingresso (quelli con le caselle evidenziate in giallo) la colonna A con la colonna B. Così il trafo A diventa il B, e viceversa; e se prima B era più caricato di A, allora adesso A è più caricato di B, e tutto va per il meglio. Niente di nuovo sotto il sole: per evitare di peccare, una delle tecniche più raffinate e da sempre più utilizzate consiste nel cancellare il comandamento.
  • MAE-ME – 1 esonero AA 2011-2012-soluzione programma Fortran
    Il file Excel di cui sopra permette di verificare le soluzioni. Ma il vero programmatore usa Excel per risolvere un problema numerico esattamente come il vero cuoco usa il dado per fare il brodo, oppure come il vero automobilista usa un furgoncino per impegnarsi sulla gloriosa Fiuggi-Altipiani o la altrettanto impegnativa Collepardo-Certosa di Trisulti. No: da Fiuggi agli Altipiani si correva (ai bei tempi) con la gloriosa Fulvietta HF 1.6, carburatore Dell’Orto 32 mm doppio corpo e ruote supermaggiorate che strusciavano sui parafanghi, e il brodo si fa con il girello di spalla. E i programmi si fanno in Fortran. Punto.
    Nel file zip allegato si trovano: 1. Il simbolico Fortran; 2. Il file dati; 3. l’eseguibile ottenuto linkando il simbolico con le necessarie librerie. Il compilatore utilizzato è il Fortran Microsoft Developer Studio 95.
    Insomma, rispetto alle caselle di Excel è tutta un’altra musica, non c’è che dire. Il programma Fortran è snello, elegante, essenziale: ieratico, quasi. È un po’ spada e un po’ bisturi ed un po’ cesello; mai mannaia o tritacarne o cannone. Lavorare con il compilatore è un piacere, non è mai pesante, è ogni volta più creativo. Perché quando si lavora ad un programma Fortran non è mai lavoro: è sempre confrontarsi con un avversario degno di grande considerazione e rispetto. Excel contro Fortran? Ricorda un po’ “L’ultimo samurai”. Loro avranno anche le mitragliatrici, potranno anche batterci: ma noi siamo senza dubbio migliori.
  • MAE- ME – 2 esonero AA 2011-2012
    Il secondo esonero (soluzione e file Excel)
  • MCEE – 2 esonero AA 2011-2012 
    Il secondo esonero. Stavolta era veramente molto facile (forse anche troppo)
  • MCEE – 3 esonero AA 2011-2012 
    l’ultimo esonero A.A. per il corso della triennale. Gli Allievi hanno trovato molto difficle la seconda parte della prova(domande da 5 a 8). Strano, perchè si trattava soltanto di usare lo stesso algoritmo usato per le domande da 1 a 4 con dati differenti.
  • ME_MAE_esonero_3_2011_12_17_magistrale.pdf 
    l’ultimo esonero A.A. per il corso della magistrale.
  • b0411c946a34f2dfe559fd166f1f3b77ME_MAE_2011_2012_esonero_3_quesito_continua.zip
    La soluzione del secondo quesito del punto precedente (la macchina in corrente continua).
  • Esonero n. 1 – AA 2012-2013.
    La prima prova d’esonero per l’AA 2012-2013. Due esercizi: il primo assolutamente standard, le stesse domande di sempre, problemi sempre uguali: parametri, resistenze, reattanze, rendimenti … Il solito tran-tran. insomma. Il secondo esercizio: tutta un’altra cosa. Semplicissimo, se sei bravo, se lo sai fare. Impossibile, se non hai capito. Il primo esercizio è da ragioniere, o da geometra: resistenze, induttanze, rendimenti. Onesto, ma noioso fino alla morte. Il secondo esercizio è da psicologo: chi sono io? Qual è la mia potenza (apparente)? Grandi domande, risposte – se le sai dare – semplicissime. Coraggio: può andare peggio. E se può andare peggio, allora è sicuro, che andrà peggio!
  • Esonero n. 2 – AA 2012-2013 – testo
    per questa prova d’esonero non viene dettagliato lo svolgimento (è sempre la stessa tecnica) ma si riposta direttamente la soluzione Excel (next file).
  • Esonero n. 2 – AA 2012-2013 – soluzione
    soluzione Excel per la seconda prova d’esonero.
  • Esonero n. 3 – AA 2012-2013 – testo
    anche per questa prova d’esonero non viene dettagliato lo svolgimento (sempre lo stesso esercizio!). Le soluzioni possono essere ottenute per mezzo del programma Excel nel prossimo file.
  • Esonero n. 3 – AA 2012-2013 – file ZIP con soluzioni Excel
    soluzioni Excel per i due esercizi della terza (ed ultima) prova d’esonero per l’A.A. 2012-2013.
  • ME MAE esame 2014 06 11 – prova d’esame per le discipline Macchine e Azionamenti Elettrici – Macchine Elettriche del 11 Giugno 2014
  • ME 2014_06_11 trasformatore – inizialmente, gli esercizi della prova scritta dovevano essere due; ma forse due ore erano poche, poi il caldo … Così è stato posto soltanto il queisto sul ttrasformatore. Il file allegato contiene la soluzione Excel.
  •  ME MAE esame 2014 07 04 – Un esercizio standard, che comunque schematizza in modo semplificato un caso reale: la regolazione della tensione all’ingresso del trasformatore per regolare la tensione ai capi di un carico alimentato per mezzo di una linea, tenendo conto anche dell’effetto sulla tensione di un altro carico (un motore).
  • MAE ME 2014_07_04 il file Excel contenente la soluzione numerica dell’esercizio precedente.
  • ME MAE esame 2015 01 12 – Tre esercizi assolutamente standard, il primo e il terzo si risolvevano con carta e penna, senza neppure la calcolatrice. Il secondo un po’ più complicato, ma soltanto da un punto di vista della elaborazione algebrica, alla fine si tratta di una equazione di secondo grado.
  • ME MAE esame 2015 01 12 esercizio 2 asincrono – il file Excel con la soluzione dell’esercizio 2.
  • ME MAE esame 2015 02 18 – Secondo appello prima sessione d’esami 2015.
  • MAE ME esame 2015 03 28 – la prova d’esame per la sessione straordinaria di Marzo 2015. Trattandosi di esercizi molto semplici, del tutto standard, non è stata discussa passo-passo la soluzione ma sono stati dati dei suggerimenti.
  • MAE ME 2015 03 28 es_1_a_3_sito – la soluzione Excel della prova d’esame per la sessione straordinaria di Marzo 2015.  Di nuovo, non sono state descritte le soluzioni ma è molto agevole dedurle dalle indizioni delle celle di calcolo.
  • MAE ME esame 2015 06 19 – due soli esercizi,  molto standard. Anche in questo caso nel testo vengono date delle indicazioni sulle modalità di soluzione, mentre i passaggi possono essere facilmente dedotti dalla soluzione nel file Excel al punto successivo.
  • MAE ME esame 2015_06_19 sito – la soluzione della prova d’esame contenuta nel file precedente – in modalità Excel.
  • MAE ME esame 2015 09 09 – L’appello di Settembre 2015. Due esercizi, il primo richiedeva qualche calcolo in più e per questo nel file MAE ME esame 201_09_09 es1 è riportata la soluzione in un foglio Excel.  Il secondo esercizio era realmente molto semplice, come sono peraltro tutti gli esercizi relativi a macchine in corrente continua.
  • ME MAE esame 2019 03 09 sito1 Appello straordinario di Marzo 2019. Il terzo esercizio spiegato in dettaglio, i primi due sono assolutamente stadard.